mercoledì 6 maggio 2015

EAT THE FUTURE AL FUTURE FILM FESTIVAL DI BOLOGNA!

video

Torna dal 5 al 10 maggio, a Bologna, la XVII edizione del FUTURE FILM FESTIVAL, il primo e più importante evento in Italia dedicato alle tecnologie applicate all’animazione, al cinema, ai videogame e ai new media.

Stuff-Il gelato che uccide
Tema d’indagine dell’anno di Expo 2015, è EAT THE FUTURE: un “famelico” sguardo sul cibo attraverso la lente deformante di due generi d’elezione del festival, l’horror e la fantascienza. Tra animali giganteschi, gelati assassini e alieni affamati, le visioni non saranno delle più ottimistiche, ma il divertimento del pubblico sarà assicurato da una gustosa retrospettiva di cult-movie: cinque film rari, per una “indigestione” di (im)possibili scenari futuri. «Dimenticate – spiegano i direttori artistici Oscar Cosulich e Giulietta Fara – il topo Remy di Ratatouille, perché spesso, nella storia del cinema, la tavola è diventata un campo di battaglia tra l’uomo e l’alimento, con inevitabili inversioni di ruolo tra chi mangia e chi è mangiato»

Sei gli ospiti d’onore di quest’anno tra cui spiccano GEORGINA HAYNS, una delle colonne della Laikache ha lavorato su film come BoxtrollsCoralineLa sposa cadavere e ParaNorman che permetterà al festival di esplorare i segreti della stop-motion (sabato 9 maggio ore 18.00), PAOLA TRISOGLIO e STEFANO MARINONI, direttori degli effetti speciali della società Visualogie artefice degli effetti speciali de Il ragazzo invisibile di Gabriele Salvatores (mercoledì 6 maggio, ore 18.00) e IGINIO STRAFFI, che incontrerà il pubblico per parlare della straordinaria avventura di Rainbow Animation, la casa di produzione italiana che ha conquistato il pubblico di tutto il mondo (giovedì 7 maggio ore 18.15).

Un omaggio sarà poi dedicato al grande autore israeliano ARI FOLMAN, di cui si vedranno Valzer con Bashir e The Congress, oltre alle immagini in anteprima del suo nuovo ambizioso progetto: un film animato sulla figura di Anna Frank.

Saranno 10 i film che partecipano al CONCORSO LUNGOMETRAGGI e che si contendono il Platinum Grand PrizeL’Italia, in particolare, torna in concorso con il raffinato Fantasticherie di un passeggiatore solitario di Paolo Gaudio: già vincitore di molti riconoscimenti internazionali (dal Grand Prix della Settimana del Cinema Fantastico di Nizza al premio come miglior film al Boston Science Fiction Film Festival), il film intreccia le storie di tre personaggi che – in tre epoche diverse – sono uniti da un sogno di libertà e da un incompiuto capolavoro letterario.

Tra gli EVENTI SPECIALI del Festival, il film di chiusura di quest’anno, Quei bravi ragazzi, nella versione rimasterizzata da Martin Scorsese per il 25° anniversario dell’uscita: l’iniziativa, organizzata dalla Cineteca di Bologna (che ospiterà il film a giugno in Piazza Maggiore, nel cartellone della manifestazione estiva Sotto le stelle del cinema) con il Future Film Festival, anticipa l’uscita, il 10 giugno con Warner Bros. Entertainment, di una ricchissima 25th Anniversary Edition in Blu-Ray™, e permetterà di riscoprire quello che per molti – a cominciare dal grande critico cinematografico Roger Ebert – è “il miglior film di sempre sulla criminalità organizzata”.


Bolognesi e non avete pane per i vostri denti :)))

Gothic Lolita Battle Bear di N. Iguchi

Nessun commento:

Posta un commento